TOP, 7^ Giornata: Universitario e Open

Share

topseven

UNIVERSITARIO
Lella (Universicari)
J. Mercurio (Sc Arsi)
A. Roma (Tettenham)
Angelinetta (442)
De Grandi (Birrareal)
Fiorica (Ac Teetan)
J. Lamacchia (Clubbers)

Tante new entry, per un Universitario sempre più avvincente e variegato che sfoggia protagonisti sempre nuovi e talvolta inattesi. Tra i pali questa settimana troviamo Lella che nonostante i tre gol subiti, si fa trovare sempre reattivo e pronto e permette con le sue parate di allungare lo score e vincere contro l’Olimpic Co-Lione e ridurre lo svantaggio dalle prime posizioni. Il terzetto difensivo è composto da J.Mercurio, decisivo contro il Team As Turbo, Alex Roma che guida alla vittoria, soffertissima, i Tettenham contro Sc Ampia e Angelinetta che nell’agevole impegno contro Bomberinhos va a segno tre volte. Dietro Jacopo Lamacchia che toglie le castagne dal fuoco e permette ai Clubbers di strappare almeno un punto contro Birrareal siglando una tripletta, troviamo De Grandi proprio di questi ultimi che nel duello a distanza con il numero nove avversario mette a segno una doppietta e Fiorica, determinante contro Bagaj, e per la vittoria dei Teetan, ancora imbattuti nel proprio girone A, che comandano a più tre sulla seconda.

Open:
Endri (Msf United)
De Feo (Mostri)
M. Pedrazzini (Mediolanum Utd)
Sciarra (UC Diamoli)
Provasio (MSF United)
Papini (Werder Cermenate)
Casiraghi (AM Equipe)

Nell’Open, Sborussia dopo aver battuto Taipy nella sesta giornata, mette il bastone tra le ruote ad Msf sfiorando il colpaccio e vedendosi la porta sbarrata da Shima Endri che difatti difende i pali di questa speciale formazione. Ad aiutare l’estremo difensore davanti a lui: De Feo, autore di una tripletta pesantissima contro 7Colli, Pedrazzini che aiuta Mediolanum a conquistare il primo punto di questo campionato e Sciarra che con una doppietta frena l’inseguimento dei Bastardi Senza Gloria verso i primi posti. Il duo dietro la punta è Provasio, decisivo contro Sborussia e Papini che permette con una doppietta al Werder Cermenate di prendersi la vetta con un perentorio 7-2 su Big Money. Terminale offensivo Casiraghi, che con il mancino disegna i gol che permettono ad Am Equipe di battere 9-2 Taipy. Il suo è uno stile quasi inconfondibile: limite dell’area e con fare cestistico con arresto-tiro, spedisce la palla all’incrocio dei pali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *