TOP 7, 10^ Giornata: Universitario e Open

Share

topseven

UNIVERSITARIO:
Rebuscini (Clubbers)
Scanferlato (Sons of Pitches)
Ceccarelli (442)
Kucharski (Zbre Boys)
Palmitessa (Ac Teetan)
Salerno (Birrareal)
Casella (As Soreta)

Altra giornata, altra top 7. Tra i pali Rebuscini dei Clubbers; se Lamacchia è il terminale offensivo che toglie puntualmente le castagne dal fuoco, nella parte opposta del campo rispetto a lui c’è chi deve farsi trovare sempre attento e quasi sempre ci riesce. Il terzetto nelle retrovie è formato da Scanferlato, autore di una doppietta pesantissima contro Bomberos che rischia di porre fine ai sogni di primato di questi ultimi e rilancia invece i suoi. Ceccarelli che con una doppietta contro Infamous manda i suoi a meno due dalla vetta nel girone B e Kucharski che con una tripletta strappa il pari agli Universicari. Dietro Casella assoluto trascinatore degli As Soreta contro Hellas Madonna risponde a Ismail Barra e realizza una quaterna troviamo Palmitessa, protagonista contro Infamous e del più sei che ora Teetan ha sulla seconda e Salerno uno dei tre marcatori nel 3-3 di Birrareal contro i Tettenham.

OPEN:
Esposito (Mediolanum)
Cirillo (Mostri)
Giunti (Am Equipe)
Cosmai (Real Magenta)
Kendrick (Bastardi Senza Gloria)
Palermo (3Jolie)
Ottolina (Legia Agapanti)

Tra i grandi invece c’è tanta Serie B, sempre più agguerrita e più aperta a sole poche giornate dalla fine. Tra i pali troviamo Esposito che seppur sconfitto impedisce a Mostri, in particolare a Cirillo di accrescere il proprio score. Proprio quest’ultimo però sempre più trascinatore dei Mostri occupa un posto in formazione anche questa settimana, con lui Giunti che di fatto è un bentornato, nel 7-1 contro Msf ne segna due e da il solito contributo di rifinitore e Cosmai, forse il più positivo nella cinquina del Real Magenta rifilata a Sborussia. Davanti un tridente tutto cadetto con Kendrick che ne fa quattro ai 7 Colli, Ottolina doppietta contro Big Money, e Palermo che ne mette a segno solo uno ma ha il grande aperto di stopprare il Werder Cermenate sul pari e impedendo di fuggire. Altra occasione sciupata per i verdi di Isella e Pedrazzini che rimangono sempre al comando della classifica ma in coabitazione con Bastardi Senza Gloria e Legia Agapanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *